UN PO' DI STORIA .....

Il 21 Aprile 1919, dopo varie riunioni tenutesi in una saletta dell'osteria di Vincenzo Proietti (detto Baiocco) situata in via colsereno, Aldo Cesare Tisei, il fratello Riziero, il Dott. Antonio Salaroli ed altri, annunciarono la definitiva costituzione della A.S. Tivoli. Alla prima assemblea fu eletto il primo Presidente dell'A.S. Tivoli che fu il Podestà Conte Carlo Brigante Colonna, e vice Presidente Benedetti Idolo. Il Primo capitano della Tivoli: Riccardo Garofoli detto "Bastò"

La prima foto dell'undici amaranto-blu (1919). Schierati sul campo del San Giovanni, compaiono: l'allenatore Aldo Cesare Tisei, De Micheli, Benedetti, Zanzola, Lola, Teodori e l'aiuto allenatore Tarei Carlo; in mezzo, la linea mediana: Bruti Inaco, Garofoli Riccardo, e Martella Nello; in primo piano, l'estrema linea di difesa: Tisei Riziero, con in braccio una piccolissima mascotte, il portiere Costa e Maviglia Romolo.

30 Ottobre 1960 - La foto della cerimonia ufficiale dell'inaugurazione del nuovo Campo Ripoli, si riconoscono:il Ministro allo Sport e spettacolo Folchi, il Senatore Menghi, il commissario di P.S. Dott.Giri il Giudice Marci, il commissario straordinario del Comune di Tivoli Dott. Gaetano Barbagallo, S.E. Il vescovo di Tivoli Faveri e il Dott. Pezzopane dirigente delle Imposte Dirette di Tivoli.

1962 - 1963 L'Anno della retrocessione - La Tivoli nel 1962 toccò veramente il fondo. A dirigerla e ad amministrarla non vi rimase quasi nessuno o meglio vi fu una sola persona: OLINDO GALLI. Rispose alla chiamata dei più accesi sostenitori e riprese in mano tutto solo, le redini della società, sostituendosi come Commissario Straordinario ad Aquilino Rivelli. Così come malamente iniziò, altrettanto malamente terminò questo campionato. Chiuso il girone di andata al quart'ultimo posto, in quello di ritorno, gli amaranto-blu finirono in ultima posizione con 19 punti retrocedendo in seconda categoria. Il campionato fu vinto dalla OMI con 40 punti. La formazione: Da Sinistra: Ronchetti I, Firli, Ronchetti II, Tozzi, Bravetti, Pierangeli, Mancini, Petrucci, De Vincenzi, Pisanelli, Masotola, Carini.

Annullo Postale per il cinquantenario della Tivoli 1919 - (1919/1969)

Lo stemma della Tivoli Calcio 1919 riprende quello della citta di Tivoli rappresentante due torri poste ai lati di un ponte con tre archi, al di sotto del quale scorre il fiume Aniene. Sopra la torre, l'aquila imperiale, comparsa con la venuta del Barbarossa.

Si sa, nel bene e nel male, il calcio unisce il popolo, e quando una città non ha più una vera squadra per la quale tifare e degli spalti sui quali poter esultare, sembra come “soffrire”. Da grande tifoso di calcio so quanto questo bisogno sia importante. Pur non essendo nato a Tivoli, nutro per la città che mi ha adottato un grandissimo amore, un amore che ho deciso di riversare, in parte, in una sfida con me stesso e con chi, come me, ci credeva: ridare alla città la sua gloriosa Tivoli Calcio 1919, facendo riemergere nel cuore di tutti i tifosi tiburtini, quei ricordi vittoriosi che da troppo tempo avevano messo da parte.

 

Ed è tutto iniziato così….

CONFERENZA A PALAZZO SAN BERNARDINO

01/08/2017

PRESENTAZIONE DELLA NUOVA PROPRIETA'

LETTERA DI RINGRAZIAMENTO

Ritorno allo Stadio Olindo Galli e Prima partita ufficiale della nuova ASD Tivoli Calcio 1919

  • Foto di gruppo. Presentazione della squadra.

  • In tribuna con Antonio Doddi di "Tutto il calcio Minuto per Minuto" e Prof. Giuseppe Proietti Sindaco di Tivoli.

  • Consegna della nuova maglia al mitico Giancarlo De Sisti detto "Picchio". Giancarlo De Sisti è un allenatore di calcio, dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, campione europeo nel 1968 e vice-campione mondiale nel 1970 con la Nazionale italiana.

La ROSA degli 8 record positivi, prima in classifica a quatto punti dalla seconda (Novembre 2017 Girone d'Andata)

28 OTTOBRE 2017 

Serafino Caucci viene nominato Presidente onorario della Tivoli Calcio 1919

Conferenza stampa e presentazione di Serafino Caucci come Presidente onorario della TIvoli 1919

Foto di gruppo, la rosa dei record con il Presidente Paolo Cicolani e il Presidente onorario Serafino Caucci


"Non si ricordano i giorni, si ricordano gli attimi" Cesare Pavese 

Credo che di attimi vincenti vissuti con la Tivoli Calcio ce ne siano stati davvero tanti. E come diceva Pavese, non importa quanti giorni passino, se pochi o tanti, l'importante è riempirli di attimi che contano. Nei miei pochi mesi di presidenza sono riuscito a riportare al popolo tifoso tiburtino quello che sognavano ormai da troppo tempo.....una squadra per la quale tifare.

E per me, era la cosa fondamentale

COMUNICATO STAMPA 01 dicembre 2017

le mie dimissioni da Presidente


SEMPRE AL FIANCO DEI PICCOLI CAMPIONI DELLA TIVOLI

L'ULTIMA, INIMITABILE, MAGLIA AMARANTO-BLU....CON IL LOGO E I COLORI CHE PER QUASI 100 ANNI SONO STATI NEL CUORE DEI TIFOSI TIBURTINI